Account Password Accedi Registrati Gratis 中文  Italiano  English
Posizione: HomePage > Informazione base

安德烈阿.普兰迪

Andrea Prandi

Professione:Artista,Pittori,
Livello membro:Memb. Allianza

Sesso:Uomo
Paese:Italy、Verona


Mi piace Invia messaggio Segnala abuso Collaborare con me
Mi piace:9 N.Visitatore:1267
可合作的项目类别
用户暂未提供可合作项目
可合作的项目
用户暂未提供可合作项目
主要职业经历
~
可交流语言 英文,意大利文
背景介绍

thumbnail_foto Andrea Prandi ok - Copia.jpg

安德烈阿.普兰迪

Andrea Prandi



Andrea Prandi began his artistic education at the Accademia di Belle Arti in Verona , after obtaining his diploma at liceo scientifico (secondary school focusing on science). Painting, decoration and anatomy were his main focus.

For many years, his close association with professor Giorgio Scarato, academic at the Cignaroli in Verona and internationally recognized illustrator, kept feeding his passion for art and research. The time spent with the maestro allowed Andrea to master painting on canvas and the secrets of illustration and comics.

Finally, his interest for screenplay and his passion for cinema led him to attend many different specialist courses: among these, the Blueshuttle Masterclass, thanks to which Andrea was taught the techniques and the secrets by the top talents in the world of animation.

Together with his inborn talent, all these were the fundamental building blocks which allowed Andrea to give life to his masterpieces.

His creative genius moves freely from painting on canvas to illustrating, from photography to digital art, from screenplay to directing.

During his first creative years memory was the main theme of his production, may they be cinematographic memories or reminiscence of Japanese souls, with the purpose to catch the moment in its emotional essence. The result is the creation of extremely original works of art born from the fusion of canvases, frames and tridimensional stands.

His following creations, born from the union between art and science, focused with deep and introspective analysis on the secrets of the cosmos. This is how “I Misteri dell’Universo” (The Mysteries of Universe) collection materialized: through it the author engages the “audience” in an enigmatic scientific dialogue.

Despite being made with different materials and techniques, each piece of the collection develops the same deep message, tracing a chronological outline starting from the origins of the cosmos all the way to the metaphysical concept of afterworld (Al di là).

The artist in his latest production “Le Quattro Stagioni dell’Anima” (The Four Seasons of the soul), combining video art and photography, tells the evolutive journey of the being that changes during time looking for the manifestation of the deep self.

From 2011 Andrea has been taking part in different art exhibitions in Italy, among these: Dogana Veneta – Lazise 2011, Lucca Comics and Games – Lucca 2012, Galleria d’arte Pavanello – Verona 2012, Bottega d’arte Chiesa di Pressana – Verona 2013, Expo Games – Bolzano 2014.

In the same year Andrea attended some exhibitions outside Italy including London and Miami in which the masterpiece “Al di là” was particularly appreciated for its versatility.

In Barcellona, Andrea gave special attention to “Le Quattro Stagioni dell’Anima” (The Four Season of the Soul). This piece was later presented at Palazzo Bollani in conjunction with “La 56^ Biennale di Venezia”.

In 2015 Andrea was invited from Bolzano Town Hall to organize a solo show in the Planetarium Sudtirol Alto Adige exhibiting part of the “I Misteri dell’Universo” collection.

In November of the same year Andrea opened his own Atelier in Verona with his personal “Oltre il confine” (Over the border).

At the end of 2015 Andrea won the Digital Art “Lorenzo il Magnifico” second prize at the 10th Edition of Florence Biennale with “Panspermia”. This piece was accompanied by a short film directed by Andrea himself to explain his own idea of creative process. ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37121 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

“Panspermia”, which results from 3600 underwater snap-shots, represents an oneiric vision of the Oort Cloud: comets are actually sleeping human bodies floating around the solar system, ready to take the seed of life to earth.

In 2016 Andrea has taken part to exhibitions in Rome, in the Bramante halls, in Bologna at Galleria Farini Concept and in Copenhagen at the Art Nordic Exhibition.

Currently he is collaborating with Alfieri Gallery from Asti and Wkikiarte Gallery from Bologna and he is permanently at Mediolanum Art Gallery of Padova. ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37121 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

Exhibition:

Dogana Veneta Lazise – Verona 2011

Lucca Comics and games - Lucca 2012

Galleria d’arte Pavanello - San Giovanni Lupatoto (Vr) 2012

Bottega d’arte Chiesa di Pressana – Pressana (Vr) 2013

Expo Games - Bolzano february 2014

“Nudo d’autore” aDa Art Gallery - Barcellona April 2014

“Art in mind” The Brick Lane Gallery - London May 2014

“Spectre Euart Europe” - Miami December 2014

Palazzo Bollani (concurrently to the “La 56^ Venezia Biennale”) – Venezia May-November 2015

“I misteri dell’Universo” Planetarium Sudtirol Alto Adige - Bolzano August 2015

Personal “Oltre il confine” Atelier ArkArt - San Giovanni Lupatoto (Vr) October 2015

Florence Biennale – Firenze November 2015

“Lui, Lei, L’altro” – Sale del Bramante Roma February 2016

"Arte a Palazzo" - Galleria Farini Concept Bologna March 2016

Art Nordic - Copenhagen April 2016

Premanent Mediolanum Art Gallery – Padova June 2016

Triennale di Arti Visive – Palazzo Velli Roma April 2017


Andrea Prandi, dopo essersi diplomato al liceo scientifico, inizia la sua formazione artistica presso l’Accademia di Belle Arti di Verona concentrando i suoi studi sulla pittura, la decorazione e l’anatomia.

Prosegue la sua ricerca e passione artistica frequentando per molti anni lo studio del prof. Giorgio Scarato, accademico della Cignaroli di Verona, famoso illustratore di fama internazionale.

Gli anni accanto al maestro lo portano a padroneggiare la pittura su tela e lo educano ai segreti dell’illustrazione e del fumetto.

Infine, l’interesse per la sceneggiatura e la passione per il cinema lo spingono a frequentare numerosi corsi di specializzazione tra cui la Masterclass di Blueshuttle, apprendendo tecniche e segreti dai top talent del cinema d’animazione.

Tutti tasselli fondamentali che, assieme all’innato talento, gli consentono di dar vita alle opere della propria passione.

L’arte di Andrea Prandi spazia dalla pittura su tela all’illustrazione, dalla fotografia all’arte digitale, dalla sceneggiatura alla regia.

Nei primi anni della sua produzione si dedica al tema del ricordo, con l’intento di cogliere l’attimo nella sua essenza emozionale, realizzando opere in cui tele, cornici e innesti tridimensionali si fondono in composizioni artistiche originali.

Le sue successive creazioni, figlie dell’incontro tra arte e scienza, si concentrano con profonda e introspettiva analisi sui segreti del cosmo, dando origine alla collezione “I Misteri dell’Universo” in cui l’autore instaura un dialogo scientifico enigmatico col fruitore delle proprie opere.

Ogni lavoro, realizzato con materiale e tecnica diversa, parla lo stesso linguaggio profondo, tracciando un percorso cronologico che parte dall’origine del cosmo e arriva al concetto metafisico di al di là.

Nella sua più recente produzione “Le Quattro Stagioni dell’Anima” l'artista, unendo videoarte e fotografia, narra il percorso evolutivo dell’anima che muta nel tempo alla continua ricerca di sé stessa.

Dal 2011 ha partecipato a diverse mostre in Italia tra cui: Dogana Veneta – Lazise 2011, Lucca Comics and Games – Lucca 2012, Galleria d’arte Pavanello – Verona 2012, Bottega d’arte Chiesa di Pressana – Verona 2013, Expo Games – Bolzano 2014.

Nello stesso anno realizza mostre anche all’Estero tra cui Londra e Miami dove l’opera “Al di là” è particolarmente apprezzata per la sua versatilità.

A Barcellona nel 2014 presenta la prima opera della nuova collezione “Le Quattro Stagioni dell’Anima”.

Tale opera viene poi esposta anche a Palazzo Bollani in concomitanza con “La 56^ Biennale di Venezia”.

Nel 2015 viene invitato dal Comune di Bolzano a realizzare una personale all’interno dal Planetarium Sudtirol Alto Adige con parte della collezione “I Misteri dell’Universo”.

A novembre inaugura il proprio Atelier a Verona con la personale “Oltre il confine”.

Chiude l’anno 2015 vincendo il secondo premio Digital Art “Lorenzo il Magnifico” alla “X edizione della Florence Biennale” dove si presenta con l’opera “Panspermia” accompagnata da un cortometraggio da lui stesso diretto per significare il proprio concetto di processo creativo. ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

L’opera, frutto di 3600 scatti fotografici subacquei, rappresenta una visione onirica della nube di Oort, dove le comete assumono sembianze di corpi umani dormienti che fluttuano intorno al sistema solare, pronti a portare il seme della vita sulla terra.

Le ultime partecipazioni del 2016 sono quelle di Roma nelle Sale del Bramante, di Bologna alla Galleria Farini Concept e di Copenhagen all’Art Nordic Exhibition.

Attualmente sta collaborando con le gallerie Alfieri di Asti e Wikiarte di Bologna. E’ in permanenza presso la Mediolanum Art Gallery di Padova. ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

La Critica:

Andrea Prandi: il navigatore del tempo

Osservando i lavori dell’artista viene naturale definirlo in questo modo, poiché Andrea, oltre ad essere dotato di fervida creatività e di un’innata capacità comunicativa, presenta e rappresenta nei suoi lavori un’inconsapevole conoscenza del passato e del futuro, quasi come se i secoli che separano la storia, diventassero, sotto le sue mani sapienti, un filo sottile. La sua arte ci trasporta in luoghi onirici o antichi, ricchi di emozioni interiori, che affondano le proprie radici nelle origini del cosmo fino alla coscienza del contingente.

Andrea instaura un dialogo diretto con chi si pone innanzi alle sue opere, alla ricerca di un intimo stupore, colto nell'essenza dell'attimo fugace, in grado di rinnovare il suo senso emozionale ad ogni nuova lettura. Con la sua arte è in grado di far rivivere in noi il lato più sottile delle cose, per trarne una chiave di lettura altra ed insolita, alla ricerca dell'elevazione del se più intimo e recondito. Crede spasmodicamente nelle sue intense e sentite visioni e nella capacità di trasformazione degli stati d'animo umani, lungo un pensiero universale in grado di mutare ogni cosa. Ci conduce nell'angolo oscuro di ciò che non conosciamo per permettere alla consapevolezza umana una nuova rinascita verso un pensiero positivo universale, in cui la luce finisce per annichilire costantemente il buio.

Le sue opere sono esempio di una complessa e maniacale elaborazione di molteplici tecniche, generi e stili assolutamente diversi tra loro, ma uguali per complessità e intensità di significato. La profondità concettuale dei suoi lavori è frutto della volontà di spingersi oltre il se precordio, l'esplosione di un sentire che nasce dall'anima e si sviluppa attraverso itinerari di vita e prese di coscienza.

Perdersi nella sua arte significa ritrovare la strada dell'emozione sopita che vive in ognuno di noi, dandoci la possibilità di alzare gli occhi al cielo scoprendo che le stelle sono, come i sogni, a portata di mano.

Prof. Giorgio Grasso - Critico e storico dell'arte

L'emozione di un attimo attraverso un solo istante… l'opera d'arte."

Attraverso queste parole, l'artista Andrea Prandi si presenta. In modo aforistico, in un certo qual modo, per mezzo di pochi e significativi termini, esprime, con un concetto, l'essenza della propria volontà artista.

Ma come si cattura l'emozione di un istante? Qual è il modo, il linguaggio, il medium più adatto a cristallizzare ed eternare un momento di vita esperito, un pensiero, un sentimento? Non è semplice decidere, scegliere perché, in verità, non esiste un unico modo. L'arte, che ha l'incredibile potere di ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

travalicare tempo e spazio, permette di giungere all'essenza della vita mediante forme diverse. In tale eclettismo ontologico, si inserisce pienamente l’intera parabola artistica di Andrea Prandi, il quale, sin dalla sua formazione, ha creato per sé un bagaglio culturale estremamente poliedrico, che spazia dalla pittura alla scultura, all'illustrazione, ma continua con l'arte digitale, il design mentre in parallelo percorre la strada della sceneggiatura e della regia. Tale molteplicità la dimostra anche al pubblico della Galleria Farini Concept, dove, in occasione della mostra concorso Arte a Palazzo – Premio Internazionale di Pittura, Scultura e Fotografia, Andrea Prandi presenta tre opere da cui emergono tutte le differenze di linguaggi entro cui si muove. Le Quattro Stagioni dell'Anima è una elaborazione fotografica, Origine è una scultura e Sistema, un dipinto ad olio. Queste tre differenti prove mostrano quanto il Prandi sia in grado di spaziare tra linguaggi eterogenei, mettendo in scena una differenziazione tipica dell'arte, che è quella di osservare il mondo, l'uomo, gli abissi e le superfici e trarne una visione altra, spesso celata al quotidiano. Se il fruitore si sofferma ad analizzare le tre opere saprà coglierne il trivio da esse tracciate. E' lo stesso Prandi ad affermare "Sono convinto che la vita sia molto più magica di quanto siamo abituati a pensare", il che induce ad un modus operandi che fa della trasversalità il proprio vessillo. I tre lavori appartengono a due collezioni: il dipinto Sistema e la scultura Origine afferiscono alla serie intitolata I Misteri dell’Universo, in cui Prandi missa le teorie sull'origine del cosmo sino a giungere alla filosofa metafisica dell' aldilà. Nella fusione di arte e scienza, prendono corpo le opere dì questa collezione, che differiscono per tecnica, linguaggio formale e scelte figurative, ma seguono tale complesso fil rouge ontologico. Questa serie segna le tappe un percorso che l'uomo osserva, vive e attraversa e mediante il quale può interrogarsi sui grandi quesiti dell'universo. Altro discorso va fatto per la serie di fotografie Le Quattro Stagioni dell’Anima, in cui, oltre alla originalità della tecnica - si tratta di fotografie immerse nella resina - Prandi affronta l'evoluzione tramite intimità di corpi nudi, che mutano, in questo caso, in parallelo con le stagioni. Così, le descrive l'artista medesimo:

AUTUNNO: PERCEZIONE SPAZIALE.

La percezione dell'incedere del tempo fa prendere coscienza all'anima dello spazio che la imprigiona.

INVERNO: ROTTURA SPAZIALE.

Per quanto l'anima possa accanirsi contro la parete invisibile che ne soffoca il respiro, non può fare altro che scalfirne la superficie.

PRIMAVERA: SUBLIMAZIONE SPAZIALE.

Solo quando l’anima ritrova se stessa può percorrere l'unica via in grado di mutare il mondo che la circonda.

ESTATE: PENETRAZIONE SPAZIALE.

Valicare la parete invisibile significa per l’anima mettersi integralmente a nudo e camminare per mano con il proprio destino. ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

Un caleidoscopio di idee, intuizioni ed ispirazioni che mostrano l’affezione dell’artista per uno sperimentalismo che segna un continuum, un lavoro che indaga, scava nelle profondità non ancora scandagliate alla ricerca, ultima, di quell’emozione dell’istante che è racchiusa nell’atto epifanico e si ripete, miracolosamente, nella fruizione del pubblico.

Immediato Dott.ssa Azzurra - Critico e storico dell'arte

Andrea Prandi frequenta da diversi anni la mia officina; egli è persona dotata di irrefrenabile fantasia e di grande voglia di raccontare. Questa fervida attività intellettuale l’ha portato a frequentare universi diversi, voli pindarici, linguaggi artistico espressivi in apparente contraddizione. Mi è piaciuto e mi piace viaggiare con il giovane Skywalker.

Prof. Giorgio Scarato ArkArt di Andrea Prandi Via Madonnina, 16/a 37057 San Giovanni Lupatoto (Vr) www.arkart.it info@arkart.it

Esposizioni:

Esposizione Dogana Veneta Lazise – Verona 2011

Esposizione Lucca Comics and games - Lucca 2012

Esposizione Galleria d’arte Pavanello - San Giovanni Lupatoto (Vr) 2012

 Esposizione Bottega d’arte Chiesa di Pressana – Pressana (Vr) 2013

Esposizione Expo Games - Bolzano febbraio 2014

Esposizione “Nudo d’autore” aDa Art Gallery - Barcellona aprile 2014

Esposizione “Art in mind” The Brick Lane Gallery - Londra Maggio 2014

Esposizione “Spectre Euart Europe” - Miami dicembre 2014

Esposizione Palazzo Bollani (in concomitanza a “La 56^ Biennale di Venezia”) – Venezia maggio-novembre 2015

Esposizione “I misteri dell’Universo” Planetarium Sudtirol Alto Adige - Bolzano agosto 2015

Personale “Oltre il confine” Atelier ArkArt - San Giovanni Lupatoto (Vr) ottobre 2015

Esposizione Florence Biennale – Firenze novembre 2015

Esposizione “Lui, Lei, L’altro” – Sale del Bramante Roma febbraio 2016

Esposizione "Arte a Palazzo" - Galleria Farini Concept Bologna marzo 2016

Esposizione Art Nordic - Copenhagen aprile 2016

Premanente Mediolanum Art Gallery – Padova giugno 2016

Esposizione Triennale di Arti Visive – Palazzo Velli Roma aprile 2017

Exhibition:

 Dogana Veneta Lazise – Verona 2011

Lucca Comics and games - Lucca 2012

Galleria d’arte Pavanello - San Giovanni Lupatoto (Vr) 2012

Bottega d’arte Chiesa di Pressana – Pressana (Vr) 2013

Expo Games - Bolzano february 2014

“Nudo d’autore” aDa Art Gallery - Barcellona April 2014

“Art in mind” The Brick Lane Gallery - London May 2014

“Spectre Euart Europe” - Miami December 2014

Palazzo Bollani (concurrently to the “La 56^ Venezia Biennale”) – Venezia May-November 2015

“I misteri dell’Universo” Planetarium Sudtirol Alto Adige - Bolzano August 2015

Personal “Oltre il confine” Atelier ArkArt - San Giovanni Lupatoto (Vr) October 2015

Florence Biennale – Firenze November 2015

“Lui, Lei, L’altro” – Sale del Bramante Roma February 2016

"Arte a Palazzo" - Galleria Farini Concept Bologna March 2016

Art Nordic - Copenhagen April 2016

Premanent Mediolanum Art Gallery – Padova June 2016

Triennale di Arti Visive – Palazzo Velli Roma April 2017


Collezione “I Misteri dell’Universo”

“The Mysteries of the Universe”

Big Bang

1.jpg


[Olio su tela 150 x 300 cm]

[Oil on canvas 150 x 300 cm]

2012


Panspermia


[digital art 160 x 160 cm]

2015


Origine

Origin


thumbnail_Origine_Andrea-Prandi.jpg

[scultura in bronzo 135 x 185 x 82 cm]

[bronze sculpture 135 x 185 x 82 cm]

2011


Sistema

System

thumbnail_Sistema_Andrea-Prandi.jpg

[Olio su tela 100 x 140 cm]

[Oil on canvas 100 x 140 cm]

2012


Al di là

Overlife

thumbnail_Al di Là_Andrea-Prandi.jpg

[china su caselle girevoli 74 x 74 cm]

[china on rotating boxes 74 x 74 cm]

2012


Collezione “Le Quattro Stagioni dell’Anima”

“The Four Seasons of the Soul” Collection




Primavera: sublimazione spaziale

Spring: space sublimation

Le-4-stagioni-dellanima-Primavera_Andrea-Prandi.jpg



Estate: penetrazione spaziale

Summer:space penetration


Le-4-stagioni-dellanima-Estate_Andrea-Prandi.jpg



Autunno: percezione spaziale

Autumn: space perception

thumbnail_Le-4-stagioni-dellanima-Autunno_Andrea-Prandi.jpg

Inverno: rottura spaziale

Winter: space hitting

thumbnail_Le-4-stagioni-dellanima-Inverno_Andrea-Prandi.jpg




我也想拥有主页,让意大利圈子认识我。/Anch'io vorrei creare la pagine e farsi conoscere dalla Cina.

null
Cell:
Tel:-
E-mail:-
Indirizzo:Prandi Via Madonnina, 16/a 37121 San Giovanni Lupatoto (Vr) Italy
Nome Soci Data in cui presentato Efficienza Credito Capacità Integrazione


Salva Commento